Contatti

Per ulteriori informazioni sulle campagne di ASMI per la promozione dei prodotti del mare dell’Alaska e per richiedere materiale informativo o grafico, contattare l’ufficio dell’Europa meridionale, situato a Barcellona, Spagna.

David McClellan

Rappresentante regionale dell’Alaska Seafood Marketing Institute

C/ Borrell 7 – Local 19 08190 St. Cugat del Vallès (Barcellona) Spagna

Tel:+34 93 589 8547
Fax:+34 93 589 7051

E-mail: dmcclellan@alaskaseafood.org
Web: www.alaskaseafood.org

Seguici sui Social Network

bocconcini di Halibut

Sei coraggioso come gli abitanti dell’Alaska?

L’Alaska nel piatto per i coraggiosi

Dalla balena alle caramelle della squaw, dai bocconcini di halibut alla renna…

Le abitudini alimentari, in Alaska, sono ben lontane dalle nostre, eppure sono queste le specialità che potreste trovarvi a dover scegliere se decidete di recarvi nello splendido Paese dei ghiacciai.

Salmone dell’Alaska, gioiello di qualità

In realtà, c’è un’eccellenza che potremmo definire “di casa nostra” ed è il salmone, gioiello di gastronomia sia nella versione naturale sia in quella affumicata oltre ad essere un’importante risorsa economica per il Paese.
Essendo selvaggio, cioè pescato secondo le severe leggi del Paese, è veramente unico per sapore e consistenza.

L’alimentazione quotidiana in Alaska

Nella gran parte del Paese, l’alimentazione si basa soprattutto su prodotti procacciati dagli abitanti come carne di renna e caribù, crostacei e mammiferi marini ma anche mirtilli della tundra, radici, bacche…
Pochi gli alimenti freschi che vengono portati via aerea solo in luoghi con più di 400 abitanti e che, di conseguenza hanno prezzi altissimi.

Sulla tavola dell’Alaska

Se siete coraggiosi, potete cimentarvi con il Muktuk, una squisitezza, (almeno secondo loro).
È preparato con il grasso di balena e ricoperto con la pelle del cetaceo.
L’aspetto è quello di un budino gelatinoso e, in quanto al sapore… a voi l’ardua sentenza!

Se invece cercate qualcosa più alla nostra portata vi consigliamo di provare gli Halibut Beer Bits, una sorta di bocconcini passati nella birra e poi impanati e fritti.

Se, in un negozio, trovate le Squaw Candy non lasciatevi ingannare dal nome.

Infatti sappiate che non si tratta di caramelle ma filetti di salmone essiccati.
Non sono male ma preparatevi per una visita dal dentista!

Se invece siete tra quelli che vogliono provare tutto, la “chicca” è lo spam di carne di maiale con mango e paté di salmone.
Un’autentica avventura per la gola e…per lo stomaco!

Muktuk cibo per coraggiosi
Nessun commento

Spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.