IYO SUSHI FUSION EXPERIENCE

Prodotti di Alaska: Carbonaro

Oltre l\'ingresso di Iyo si rivela quella realtà parallela, quel mondo fluttuante racchiuso nel significato intrinseco del suo nome e promesso fin dalle sue origini, che trova oggi un\'espressione ancora più profonda, grazie ad un\'evoluzione spaziale in cui la luce si insinua in ogni dove, attraversando sospese opere murarie che assicurano intimità, e tutto trova il suo ordine perfetto regalando quella sensazione di quiete promessa.
L\'accesso all\'esperienza del piacere passa dall\'ampio ingresso che conduce ad una grande unica sala, capitanata dal bancone del sushi posizionato al suo centro, dove sotto le direttive del noto chef giapponese Ichicawa Haruo possono lavorare fino a tre sushi-men.
Nuove aree, intime e riservate, si nascondono dietro a solide ma leggere pareti divisorie, realizzate con mattoni rossi provenienti dalle cascine della Brianza - light motive di tutto il locale - dove scoprire il piacere di una cena tra amici intorno ad un grande tatami, unico attore, o dove godere di una raro momento di pura intimità.
Torna protagonista l\'oro, preziosa luce che scalda ogni ambiente, su tavoli, plafone e lampadari che scendono dal soffitto in ogni dove, conducendo l\'ospite in un percorso che dal caos iniziale si trasforma in geometrica armonia...


...le parole dell\'architetto: Simone Nisi Magnoni
IYO si trasforma e appare con una nuova elegante veste tessuta con linguaggio moderno e tecniche arcaiche.
La cromia lascia il posto alla luce: l’involucro blu di IYO si dissolve e diviene oro su pareti e plafone donando profondità e moltiplicando la luce dei caratteristici lampadari.
Le superfici patinate lasciano il posto alla materia rugosa del fango che nei suoi chiaroscuri assorbe e trattiene la luce, senza respingerla.
L’ampliamento del locale è vera evoluzione spaziale rappresentata dalla disposizione delle sculture–lampadario secondo una distribuzione che dal caos originario evolve in ordine, dal movimento alla quiete, espressione di un equilibrio progressivo tra emozionalità e razionalità.
Nessuna interruzione dello spazio e della luce, solo filtri di materia, arcaici opus murari, sospesi, creano ambiti che riecheggiano un’intimità orientale.
La moltiplicazione ritmica degli elementi diviene ricerca espressiva, funzione di una rigorosa geometria capace di trasformarsi in poesia.


I sapori di Iyo: stile e qualità

Dietro la nuova veste di Iyo, i sapori si rivelano nella loro massima espressione.
Il ritorno di Ichicawa Haruo, celebre chef originario della zona di Tokyo formatosi tra il Giappone, New York e l\'Europa fino ad arrivare in Italia, dove ha firmato le aperture di diversi prestigiosi ristornati della città, promette nuove degustazioni e intensi piaceri, ridando nuova linfa allo stile unico di Iyo, a quel modo inconfondibile e creativo di interpretare la cucina giapponese a cui Claudio ha abituato i suoi ospiti fin dalle origini.
Il gusto da Iyo passa dalla qualità, non c’è alcuna fretta nella scelta del fornitore, non ci
sono compromessi, Claudio sa dove acquistare ogni varietà di pesce, sa dove trovare quello più tenero, gustoso o al contrario delicato a seconda delle sue necessità e sa dire di no se non trova quello che cerca. La ristrutturazione del locale ha portato alla nascita di una nuova sala, un vero e proprio \"laboratorio del pesce\", dove quest\'ultimo viene lavato, sfilettato, messo sotto vuoto e abbattuto termicamente secondo i più rigidi parametri, in una sequenza di azioni in cui ad ogni gesto corrisponde uno spazio apposito.


Esperienze creative...
...il crudo

Ama Buri
I gamberi di Mazara del Vallo incontrano il carpaccio di una morbidissima ricciola, allevata e ingrassata in Giappone, la salsa yuzu, in stile Iyo, crea un inconfondibile aroma.

Gunkan Iyo Style
Il sushi bigné si fa prezioso: a riso, salmone, tobiko ed erba cipollina si aggiungono uova di mare e di terra, pesce volante e quaglia, rigorosamente crude. Il risultato è un gusto sconosciuto, delicato, oltre l\'apparenza.

Samba
Sapore mediterraneo per l\'ultimo nato tra i nighiri di Iyo: delicato branzino insaporito da lime e tartare di capperi di Pantelleria.

...il cotto

Ebi Hotate Yaki
Gamberoni e capesante in salsa di zenzero, saltati con verdure miste, cavolo cinese, bacelli di soja e asparagi.

... grandi classici Iyo Experience

Le tartare
Salmone, tonno e branzino tritati e amalgamati con olio di sesamo, adagiati su barchette ricavate da foglie di indivia belga

Uramaki Labster roll
Astice, maionese e insalata, un cocktail di sapori di insolita delicatezza, un gusto occidentale in veste orientale, un piatto pregiato per palati sensibili

Carpaccio misto
Tonno, salmone e pesce bianco mantecati in una salsa “Iyo style”, il crudo alla portata di tutti, aromi occidentali nella speciale salsa curata e studiata dal proprietario del locale

Teppan yaki
Carne, pesce e verdure cucinate direttamente su un’ampia piastra in acciaio rivestita in cromosabro, cotti come da tradizione in una postazione visibile al cliente.

I vegetariani
creatività e attenzione, desiderio di soddisfare il gusto per rispondere alle esigenze ogni suo ospite. Iyo non trascura nulla e propone succulenti piatti vegetariani, forte tentazione anche per chi vegetariano non è.
Gustosi i Kappa maki, rotolini con cetrioli e sesamo, esotico l’Avocado Roll, rotoli con avocado e maionese, delicato il sushi misto, realizzato solo con verdure di stagione.

Nulla al caso: i dolci e la carta dei vini

Da Iyo nulla viene preso alla leggera, e come per il cuore del menù anche i dolci si riconoscono per estro e qualità. I dessert, firmati Erns Knam, vengono presentati a fine pasto, elegantemente disposti su un vassoio, l\'uno accanto all\'altro, un\'ispirazione visiva che non tradisce mai l\'aspettativa all\'incontro col palato. Tra le proposte, creato appositamente da Knam per Iyo, il Mondo: una sfera di sottilissimo cioccolato fondente arricchito da foglie d\'oro, farcito con mousse alle fragoline di bosco e al cioccolato, due emisferi che raggiungono la perfezione al loro incontro.

La carta dei vini, studiata e creata per Iyo dal noto Sommelier Savio Bina, propone una selezione di rossi e bianchi provenienti dall\'Italia, dalla Francia, dal Sud Africa. Spiccano tra le proposte, le etichette di vino biodinamico, quali il Catarrato di Baracco o il Moscato Giallo di Manincor.

Indirizzo
Via Piero della Francesca 74 20154 Milano

Tel: +39 02 454 76 898
E-Mail: info@iyo.it
Web: http://www.iyo.it/