• Servings

    4
  • 4 filetti di salmone selvaggio dell'Alaska
  • 150 ml di salsa di soia dolce
  • 2 cucchiai di mirin (sakè dolce giapponese per cucinare
  • 100 g di barbabietole
  • 100 g di erba cipollina
  • olio e.v.o q.b.
  • 10 g di sale
  • 10 g di pepe nero in bacche
  • 2 spicchi d'aglio

Method

    Eliminate le lische dai filetti di salmone con l’apposita pinzetta. In una casseruola scaldate la salsa di soia insieme allo zucchero mescolando, il tanto che basta a farlo sciogliere. Fate raffreddare e unite il mirin, lo zenzero e l’aglio a fettine e alcune bacche di pepe nero pestate.
    Trasferite i filetti di salmone all’interno di un contenitore e versateci la salsa preparata. Lasciate marinare per 2 ore coprendo con la pellicola per alimenti e girando il salmone di tanto in tanto.
    Cuocete il salmone in una padella antiaderente molto calda, appena unta di olio. Incominciate dal lato della pelle per circa 2 minuti, aggiungete la marinata e proseguite la cottura per un altro minuto. Girate il salmone e cuocete per 4 minuti (regolatevi comunque in base allo spessore dei filetti) irrorando più volte con il fondo di cottura. Il salmone dovrà essere ben morbido e succoso all’interno.
    Potete servire con riso basmati lessato

You may also like