• Servings

    4
  • 56 pezzi di salmone selvaggio dell'Alaska
  • 4 litro di olio di girasole
  • 2000 g di soia
  • zenzero, q.b.
  • 4 melone
  • capperi giganti, q.b.
  • formaggio tipo Philadelphia
  • succo di cetriolo
  • Ravioli di tartare di salmone selvaggio

  • 5 pezzi di seppie congelate.
  • Succo d'arancia.
  • Vodka.
  • Erba cipollina.
  • Cipollotto.
  • Olio extravergine di oliva.
  • Salmone selvaggio tagliato a dadini piccoli.
  • Uova di salmone selvaggio

Method

    Fate marinare il salmone selvaggio per una ora e 20 minuti in una marinatura composta di olio, soia e zenzero grattugiato. Quindi, tiratelo su, tagliatelo a fettine di 1 cm e ricopritele con l'olio di girasole.
    Affettate il melone nell'affettatrice e con le fettine preparate dei coni. Tagliate i capperi a metà e tenete da parte i gambi.
    Mescolate il formaggio con il succo di cetriolo fino ad ottenere una salsa leggera. Al momento di presentare il piatto, nappate con la salsa di formaggio e cetriolo, sistemando il salmone sulla base e sovrapponendovi le fettine con sopra i coni di melone e in cima i capperi.
  • Ravioli di tartare di salmone selvaggio
    Tagliate la seppia con l'affettatrice al numero 1. Preparate una tartare mescolando il succo d'arancia, l'erba cipollina tritata, il cipollotto, la vodka, l'olio e il salmone selvaggio. Sistemate le fettine di seppia a forma di croce e disponetevi in mezzo il tartare. Chiudetelo in modo tale da formare un raviolo e finite sistemandovi sopra le uova di salmone selvaggio.

You may also like