Gestione delle risorse
Tutte le specie di pesce bianco dell’Alaska si pescano nel Mare di Bering e nel Golfo dell’Alaska utilizzando metodi di pesca sostenibile che garantiscono la conservazione a lungo termine delle risorse. Gli scienziati del National Marine Fisheries Service (NMFS) conducono studi approfonditi e continui su tutti gli aspetti della biologia delle specie di pesce bianco dell’Alaska, compreso l’ambiente biotico e fisico del Golfo dell’Alaska e del Mare di Bering. Gli scienziati del National Marine Fisheries Service (NMFS) conducono studi approfonditi e continui su tutti gli aspetti della biologia delle specie di pesce bianco dell’Alaska, compreso l’ambiente biotico e fisico del Golfo dell’Alaska e del Mare di Bering. Il personale dell’International Pacific Halibut Commission (IPHC) conduce studi simili sull’halibut lungo tutto la sua area, dalla California alla Russia. Gli scienziati dell’NMFS e dell’IPHC, consultandosi con altri biologi marini del governo e accademici, calcolano una stima scientifica della biomassa delle diverse specie e dell’inserimento (introduzione naturale dei pesci giovani) nel branco.
Gli scienziati dell’NMFS e dell’IPHC, inoltre, suddividono le stime tra le diverse aree statistiche lungo la costa dell’America del Nord basandosi sull’abbondanza di pesce in tali aree. Tali stime vengono denominate Acceptable Biological Catches (Catture Biologicamente Accettabili) o ABC.
Altri successi e benefici del sistema IFQ dell’Alaska sono:
  • La pesca viene strettamente e accuratamente monitorata dagli scienziati dell’NMFS e da chi deve far rispettare la legge.
  • Vengono prese esplicitamente in considerazione le variazioni naturali, in quanto le quote di IFQ sono percentuali dei TAC annuali variabili e non di una quantità qualsiasi di pesce; una quota frazionale individuale varia a seconda delle fluttuazioni naturali della popolazione ittica.
  • Molta meno attrezzatura di pesca viene lasciata sui terreni di pesca perché la pesca è meno frenetica che negli anni passati; ciò riduce le catture involontarie da parte dell’attrezzatura abbandonata.
  • La qualità del pesce è migliore perché sbarchi costanti consentono un trattamento a bordo migliore ed una immediata trasformazione, riducendo anche lo spreco .